Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Paride

    Purtroppo attualmente stiamo attraversando un bruttissimo momento di crisi, com’ è ampiamente descritto nell’ articolo, e tutti siamo a conoscenza delle varie difficoltà economiche che hanno tutti i singoli cittadini e gli enti pubblici, come in questo caso. Il fatto che il sindaco, sia venuto fuori con un’ esternazione del genere, lo trovo totalmente fuori luogo, perchè è soprattutto in momenti come questo che dovrebbe lottare con anima e corpo, ancor più di quanto ha fatto fino ad ora per trovare soluzioni che permettano di trovare rimedi per alleviare la pesante situazione che si è venuta a creare. Lasciare adesso sarebbe un atto di villiaccheria e di non rispetto, verso tutti i cittadini che due anni fa gli hanno dato nuovamente fiducia. Sarebbe come se un padre di famiglia un “bel giorno” decidesse di piantare in asso tutti perchè si è annoiato dei suoi cari e del suo lavoro, evadendo verso qualche meta che secondo lui lo potrebbe liberare da tutto e da tutti. Come se non bastasse le eventuali dimissioni del sindaco, andrebbero ad aggravare ulteriormente la già precaria situazione finanziaria del comune, visto che si dovrebbe riorganizzare una nuova campagnia elettorale, la quale naturalmente avrebbe dei costi che in questo momento sarebbe meglio evitare per il bene di tutto il popolo. Se accadesse tutto questo sarebbe un’ ulteriore dimostrazione di inaffidabilità delle personalità politiche a svolgere il proprio lavoro. E se la situazione economica mondiale in cui ci troviamo attualmente è questa, parte della colpa è anche di personaggi del genere.
    PARIDE NASONI

  • maurizio seri

    Signor Nasoni,
    dal suo commento noto una certa preoccupazione sul fatto che il sottoscritto possa lasciare la guida dell’Amministrazione Comunale di Lucignano, di questo la ringrazio. Voglio rassicurarla che sto lottando anima e corpo per vedere risolti alcuni problemi del mio paese tra i quali quello del lavoro che per me riveste priorità assoluta. Credo di non avere grandi responsabilità sulla crisi economica mondiale visto che a Lucignano negli ultimi 5 anni sono aumentati di circa 60 unità le persone che lavorano in ambito turistico, grazie anche alla promozione svolta dall’Amministrazione Comunale; il saldo attivo tra attività economiche aperte e chiuse è pari ad 11; abbiamo investito nel verde ed arredo urbano con grandi benefici sulla qualità della vita; certo c’è molto da fare e migliorare personalmente però mi sento con la coscienza assolutamente a posto.
    Grazie per il suo commento.
    Maurizio Seri

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare