Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Elia

    Ciao. Sono d’accordo con tutto quello che hai scritto Bernardini; vorrei aggiungere che durante il tante volte mistrattato governo Prodi il debito pubblico venne ridotto in due anni di quasi 3 punti percentuali e che nel 2007 ci ritrovammo tra le mani il cosidetto “tesoretto”, entrate non previste da investire, al contrario di quanto accade ora che i fondi, pur aumentando le tasse ed il debito pubblico al 120% del PIL, si vanno a ricercare negli stipendi degli statali, nei tagli orizzontali ai trasferimenti agli enti locali, introducendo ticket sanitari e così via. Tuttavia alcune responsabilità credo le abbia anche il centro sinistra, perchè in quei due anni come forza di maggioranza e prima e poi come forza di opposizione mai parlammo seriamente di tagliare i costi della politica (che sono realmente enormi), mai pensammo di toglierci fuori da Iraq ed Afganistan, rifinanziando al contrario le missioni “di pace”; mai abbiamo avanzato proposte concrete per riformare la giustizia, che al di là degli slogan populisti e anticostituzionali di Berlusconi necessita una seria modernizzazione; mai abbiamo considerato il fatto che la privatizzazione selvaggia di tutte le utenze pubbliche (acqua, energia, trasporti, autostrade, poste…)avrebbe portato ad un impoverimento dello stato sotto tutti i punti di vista, anzi, in seno al PD ci sono alcuni tra i più ferrei sostenitori delle liberalizzazioni. Potrei continuare ancora a lungo ma il succo è che ci siamo ammalati di immobilismo e non siamo stati capaci di governare quando ne abbiamo avuto l’opportunità; oggi, e soprattutto domani, ne paghiamo le conseguenze. E’ necessario quindi una revisione profonda all’interno di tutte le forze di opposizione, e spero vivamente che questo accada.
    Elia Moretti

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare