Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • luigi bittoni sindaco

    Tanganelli, non ho parole per esprimere tutto il mio disgusto per quanto stai mistificando con le tue affermazioni: io non ho mai dato alcun aumento a funzionari nè tanto meno puoi accusarmi di sprecare il denaro pubblico, l’unico spreco che puoi rimproverare alla nostra amministrazione è quello per pagarti i gettoni di presenza! Sono i soldi dei castiglionesi spesi nella maniera peggiore degli ultimi 30 anni.
    Su una cosa hai ragione i nostri concittadini hanno già giudicato il tuo operato, infatti non ti hanno voluto; tu però continua così, potrai dire di essere stato l’unico a non aver fatto nulla nel corso della legislatura.
    Ribadisco quello che ti ho già detto: per una volta fai emergere quello che sai fare bene, dimettiti e lascia il posto ad altri che, comunque facciano faranno meglio di quello che tu stai facendo, dimostrando che almeno una cosa sensata l’hai fatta.

  • massimiliano lachi

    La replica del neosindaco Bittoni al comunicato del PDL è la lampante dimostrazione della meschinità e decadenza del dibattito politico attuale. E’ semplicemente avvilente leggere con quanta veemenza e acredine il neosindaco aggredisca il capo dell’opposizione. Non c’entra il merito, e non mi schiero con Tanganelli. La questione, a mio avviso, è ben più importante di una querelle che, tra l’altro, mi pare poca cosa: essa riguarda il rispetto per le opinioni altrui, ed uno sconsiderato e malriposto egocentrismo di una persona -il neosindaco appunto- che pare ricoprire una carica quasi per avventura.
    Bittoni bercia chiedendo le dimissioni di Tanganelli. Veste i panni del contendente e dimentica il suo ruolo istituzionale, magari ritenendo che tutto gli è concesso.
    Ebbene, non è proprio così. Non è così, soprattutto, che si recupera il tessuto connettivo di una comunità che, per colpa e responsabilità di chi l’ha preceduto, si trova in queste miserabili condizioni. E lui pare esserne il degno erede.

  • rolando rossi

    Sono d’accordo con Lachi,qui si stà facendo un gran rumore per niente o poco, ma trà i due è a mio parere il sindaco che fà la figura più meschina.Invece di smorzare i toni li inasprisce,scordando il ruolo che ricopre e che lo vorrebbe sindaco di tutti e nn capo di una fazione.Certo la scuola è quella di una certa politica arrogante e becera che salvaguarda i propi interessi di bottega anzichè il bene di tutti.Ed i risultati si vedono,oltretutto e mi ripeto ma anche il sindaco nn ha una maggioranza bulgara,segno che molti nn la pensano come lui.

  • Gaetano Rossi

    più che del primo cittadino sembra di leggere parole dell’ultimo cittadino..

    espressioni così astiose,comprensibili solo per una diatriba personale, in mezzo di informazione pubblico non le ha mai pronunciate nessun sindaco..
    scritte pardon

    mah..

    Castiglioni va bene solo per il Commissario, classe politica non esiste

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare