Informazioni sull’autore

Articoli correlati

  • ING. ANDREA BERNARDINI, Ass.re allambiente del Comune di Cortona

    Ancora una volta si tenta di ricostruire una vicenda in maniera parziale senza spiegare ai cittadini come stanno realmente le cose.
    Innanzitutto questa mozione arriva ben 8 mesi dopo che l’amministrazione comunale di Cortona insieme alle altre della Valdichiana si è già mossa sulla questione degli ecocompattori perché aveva visto in questo strumento un ulteriore possibilità di incremento della differenziata.
    Al nostro interesse sul tema si è però contrapposto la normativa regionale vigente , che è stata esplicitata direttamente dall’unico organo preposto a chiarire tali questioni che è l’Ato Rifiuti Toscana Sud: nel caso specifico si è appreso che questo sistema tratta e recupera RIFIUTI, e che quindi essendo rifiuti questi sono ESCLUSIVAMENTE gestiti dal gestore che è SEI Toscana e un suo utilizzo fatto da terzi non autorizzato non è consentito.
    E’ per questo che da diversi mesi prima di tale mozione, stiamo portando avanti, su forte spinta della Valdichiana Aretina, con Ato e Sei la possibilità di installare ecocompattori anche nelle nostre zone: questa è l’unica strada ad oggi consentita e che ci permette di rimanere nei binari della legalità.

  • Matteo Scorcucchi

    Ciao Andrea, io contesto vari punti di quanto hai detto, apparte che, come ti ho detto in Consiglio, potevi dare comunicazione del vostro interessamento prima di arrivare alla discussione della mozione ma comunque le differenze rimangono e sarebbero rimaste.
    Innanzi tutto gli ATO a cui fai riferimento tu sono aboliti per legge con legge 244/2007 all’art. 2 com.38, inoltre la stessa legge all’art.2 com.33 dichiara:
    “Anche ai fini del coordinamento della finanza pubblica in attuazione dell’art. 118 della Costituzione lo Stato e le Regioni, nell’ambito di rispettiva competenza legislativa, provvedono all’accorpamento o alla soppressione degli enti, agenzie
    od organismi comunque denominati, titolari di funzioni in tutto o in parte coincidenti con quelle assegnate agli enti territoriali ed alla contestuale ricollocazione delle stesse agli enti locali secondo principi di
    sussidiarietà differenziazione e adeguatezza”

    Poi la legge finanziaria per il 2010 L. 191/2009, il legislatore è tornato a valutare la situazione delle Autorità d’ambito come non efficiente ed inefficace e ne ha riproposto la soppressione all’art. 2 co. 186
    bische così recita:
    “decorso un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono soppresse le Autorità di ambito territoriale di cui agli art 148 e 201 del D.lgs. 3 aprile 2006 n. 152 e successive modificazioni. Decorso detto termine, ogni atto compiuto dalle Autorità d’ambito territoriale è da considerarsi nullo. Le Regioni attribuiscono con legge le funzioni già esercitate dalle Autorità nel rispetto dei principi di sussidiarietà differenziazione e adeguatezza” (il termine è stato poi prorogato più volte fino al 31.12.2012).

    La stessa legge 191/2009 all’art.2 co. 186, lettera L) ha altresì imposto “
    la soppressione dei Consorzi di funzioni tra gli enti locali a decorrere dal 2011”; in tale contesto è poi intervenuto il D.L 95/2012, convertito nella L.135/2012,che ha collocato “l’organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio e smaltimento e recupero dei rifiuti urbani e la riscossione dei relativi tributi“ tra le funzioni fondamentali dei Comuni.

    Inoltre la proprietà dei rifiuti è del Comune che può decidere di smaltire secondo il canale che ritiene efficiente ed economico e come dice la legge di cui sopra è l’unico titolare della competenza dei rifiuti, nel caso degli eco-compattatori sarebbe stata necessaria una convenzione con gli operatori.

    Inoltre la cosa che secondo me viene prima di tutto è che i materiali che i cittadini conferirebbero negli eco-compattatori non sono rifiuti ma “bottigliette e lattine”, divengono rifiuti quando devono essere smaltiti ma fino a che il gestore delle macchine non li reimmette nelle filiere non sono da considerare tali.

    Ciao a presto.
    Matteo Scorcucchi

  • Matteo Scorcucchi

    Dimenticavo di dirti che il modello che proponete voi sarà solo un costo per la comunità perchè si sovrapporrà alla raccolta PaP fatto dallo stesso gestore , il vantaggio della nostra proposta era invece proprio quello di essere completamente gestita da privati a loro spese.
    Ciao di nuovo

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare