Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Andrea Mazzeo

    Carissimo Marco, prendo atto che il tuo ingresso in Regione avrà fatto molto bene al tuo portafoglio, ma non altrettanto alla tua umiltà, meno che mai ad una maturazione dell’analisi che compi nei vari temi politici. Credo in tutta sincerità che, ad oggi, una chiara posizione politica in merito alla maialina sia stata assunta solo da noi comunisti, dal M5S e dal comitato tutela per Cortona. Sono sempre molto schietto io, non salgo sul piedistallo e so dare (bene o male ognuno giudicherà) una valutazione oggettiva delle cose riconoscendo anche il valore altrui. In quanto ad arroganza sei giunto al livello di molti di coloro a cui fingi di fare opposizione, a Cortona come a Firenze. Potevi esternare la tua posizione pur dal pulpito di un partito che ha favorito le liberalizzazioni selvagge senza denigrare altre forze politiche che, da più tempo e meglio di te, si stanno battendo su questo tema perché la maialina diventi patrimonio di tutta la collettività, un “bene comune”. Di questo sei cosciente e lascia che io sia il primo a dirtelo pubblicamente. A differenza degli altri che si limitano a sorridere leggendo i tuoi comunicati lasciandoti poi il monologo, io penso che tu abbia bisogno di un bagno d’umiltà. Perché la diversità d’opinione è bella, l’arroganza no! Un saluto

  • Matteo Scorcucchi

    Siceramente non si capisce l’attacco gratuito a M5S e Rifondazione Comunista in questa nota , sopratutto alla luce del fatto che il Consigliere Regionale della Lega Nord ripete e prende praticamente le stesse posizioni sia di M5S che di Rifondazione Comunista.
    Inoltre il Consigliere Regionale , proprio perchè è regionale , dovrebbe conoscere bene sia la legge regionale 65/2015 sulla pianificazione del territorio che la legge regionale 28/2005 che definisce e approva il regolamento regionale sul commercio , con queste 2 leggi in mano l’affermazione che non vi è una legge che vieti l’apertura di un supermercato è già un pò meno vera.

  • Daniele Monacchini

    Caro Marco, non potrebbe essere uno spunto di riflessione e un impegno, proporre una legge regionale per regolare o bloccare nuovi centri commerciali?. Sinceramente la Regione Lombardia nel 2013 ha bloccato la costruzione di nuovi centri commerciali, ma la Federcostruzioni, valendosi del Salva Italia sulla libera concorrenza, ha fatto ricorso e ha imposto la riapertura degli appalti: http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/06/25/news/regione_stop_per_sei_mesi_ai_nuovi_centri_commerciali-61839129/.
    Non so se esiste una legge regionale lombarda, ce lo puoi confermare nel caso. Se c’è, Opportuno sarebbe studiarla per applicarla in Toscana.
    Ma la pratica dei vivai Felici tocca altri temi: a) la presenza di reperti archeologici in quel lotto di terreno, b) la necessità di creare una viabilità funzionale al centro commerciale, sacrificando l’ultimo fazzoletto destinato al verde attrezzato, c) la concentrazione di centri commerciali in quella parte di Camucia etc.
    Con rinnovata stima

  • fabrizio fierli

    Seppur in ritardo voglio esprimere il mio parere in merito ai comunicati della Lega che chiamano in causa il M5S.
    Sinceramente non si capisce bene fin dal primo comunicato cosa ci incastri il M5S su una polemica rivolta al Partito Comunista ed eredi sulle politiche poco attente all’ambiente ed al verde nelle precedenti legislature nel Cortonese, quando il M5S nemmeno esisteva.
    Visto che nel secondo comunicato leghista si afferma che tutte le forze politiche hanno il diritto e il dovere di ereggersi paladini delle lotte che ritengono importanti compreso la Lega e sul primo invece si definiva invece che fin troppe forze politiche si sono volute ergere paladini di battaglie che a suo tempo non li hanno visti interessati e attente a dette tematiche (il M5S non vi era), ora delle due l’una !! altrimenti mi viene da pensare che quando uno scrive non sà nemmeno di cosa parla e nemmeno riesce a distinguere i tempi e le problematiche.
    Scrivete ma poi rileggetevi !! Sara il caso !!

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare