Informazioni sull’autore

Articoli correlati

  • Burbi Sergio

    Gentile Assessore, irrompo anche qui, in quanto cita l’Art 3 della Costituzione, caso voluto in risposta al mio intervento fatto sulla Sua risposta a Meoni sempre relativa alle case popolari, le ricordo che nella Costituzione Italiana ci sono anche gli Articoli 1 e 4 (che non trascrivo perché li conosciamo!!)
    Io personalmente, almeno fino ad ora, non ho mai richiesto aiuto al Comune e spero vivamente di non farlo mai, nonostante paghi la tasse e sono Italiano dalla nascita.
    Ho fatto la domanda per le case popolari, e, nonostante il mio reddito lordo di 10.556 euro pari a 8.849 euro di netto risulto 109° con “2” punti.
    Ora le chiedo, i controlli fatti nel palazzo ad agosto in Piazza Sergardi, dove al 100° hanno smesso di contarli, sono regolari? come l’altro caso di una famiglia di 8 persone (Padre, Madre e 6 figli), alla domanda: “Perche non trovi lavoro per sfamare queste bocche?”, la risposta è stata: “e perché? non pago niente e mi danno 250 euro a figlio!!”
    Non voglio essere o passare da Razzista, come molte persone credono, ma credo che sentire queste cose a persone che pagano le tasse, siano contenti?…
    Cordiali saluti.

  • Francesca Basanieri

    Gentile Sig. Burbi,
    io non la considero certamente razzista ma è giusto che alcune sue perplessità, che sono anche di altri, debbano essere chiarite per non creare luoghi comuni.
    Mi riferisco, in particolare, alla famiglia numerosa il cui padre non cerca lavoro perché prende 250 euro a figlio. Nel Comune di Cortona? E’ sicuro? Noi non abbiamo famiglie così numerose con 6 figli minorenni e quando le abbiamo avute non abbiamo mai elargito 250 € a figlio. Quando ci sono famiglie in difficoltà con figli minori queste, in base al loro reddito ISEE, vengono aiutate con esonero di mensa e trasporto scolastico e, una tantum, con il rimborso dei libri scolastici.

  • Giancarlo Bellincampi…

    A volte per andare a comprare il giornale a Pergo da casa mia, che dista circa 5 chilometri, comincio con una passeggiata e poi quando sono stanco chiedo un passaggio alla prima macchina che passa ed in genere al massimo la terza mi tira su; oggi, visto il freddo, sono uscito con un cappelletto di tipo “marocchino” e nessuno si fermava, ma poi mi son tolto il cappello e la prima macchina che mi ha visto mi ha dato il passaggio. Giudicate voi in mezzo a quanta ignoranza viviamo!

  • Sergio Burbi

    Gentile Assessore la ringrazio della sua risposta, le posso dire che se vuole dettagli si metta in contatto con me.
    Al Sig Giancarlo, siamo in un Comune (per fortuna!) non ancora invaso da certe persone, basta seguire varie situazioni che avvengono in tutta Italia e sappiamo bene che la prudenza non è mai troppa.

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare