Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • marangoni marco

    La illumino…consigliere comunale!!!!

    ART.3.2.3.3

    AREA DELL’EX ZUCCHERIFICIO

    Tale ambito riguarda l’area produttiva dell’ex zuccherificio castiglionese recentemente dismessa. Trattasi di un area in parte occupata da opifici industriali, in parte da laghetti
    pensili ed in parte da piazzali e/o aree libere. Il piano regolatore vigente la classifica come zona produttiva di tipo “D1” ed, in parte, come aree pertinenziali della stessa
    (laghetti).
    In tale ambito, in coerenza con quanto stabilito all’art.18 del P.I.T. recentemente adottato, sono da privilegiare interventi di trasformazione e ridestinazione funzionale con funzioni idonee ad assicurare la durevole permanenza territoriale di attività
    produttive ovvero, in alternativa, attività inerenti la ricerca, la formazione e la innovazione tecnologica. Sono da escludere, dagli interventi precedentemente elencati,
    la realizzazione di impianti destinati alla produzione di energia elettrica e/o calore attraverso l’utilizzo di biomasse o simili.
    Gli interventi di cui sopra, da subordinare comunque a preventivo piano attuativo, non potranno comportare incrementazioni delle volumetrie esistenti e dovranno, in ogni
    caso, essere localizzati all’interno degli ambiti classificati come sottozona “D1” nel
    vigente P.R.G.
    Interventi che prevedano:
    – incrementi degli attuali volumi e superfici;
    – ampliamenti della sottozona “D1” come classificata nel vigente strumento
    urbanistico;
    – modificazioni, anche parziali, delle funzioni e delle destinazioni d’uso sopra
    indicate;
    sono subordinati ad accordo di pianificazione con contestuale variante al Piano
    Strutturale da approvarsi con preventiva intesa con la Provincia e la Regione secondo
    le procedure di cui agli artt. 21, 22 e 23 della L.R. 1/2005.
    Le volumetrie da recuperare sono da considerarsi in aggiunta al dimensionamento di
    cui all’art.3.3.1.
    Tutti gli interventi da realizzarsi all’interno di tale ambito dovranno tener conto degli
    indirizzi, direttive e prescrizioni contenuti nel PTC relativamente alla “Carta natura
    n.31” e nell’art.3..6.3.2 delle presenti N.T.A.

    20 07 2007

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare