Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Alcherigi Brunella

    Un appello importante e condiviso da tanti. Non cade inascoltato. Stiamo battendo diverse strade ma in molti snobbano il problema. Un’idea è quella di un Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza su questo tema. Ricordo, solo per conoscenza che la lista Cittadini Uniti ha presentato il 1 OTTOBRE 2012 una mozione in Consiglio Comunale chiedendo al Sindaco e alla sua maggioranza di attivarsi con il governo affinchè il debito del Comune non ricada su cittadini incolpevoli, cittadini di serie B, cittadini già stremati da 2 anni di ristrettezze, tasse e mancanza di servizi. LA MOZIONE RESPINTA A MAGGIORANZA ERA ARTICOLATA IN 3 PARTI, questa è la prima
    1) Il Consiglio comunale di Castiglion Fiorentino
    -preso atto della dichiarazione di dissesto finanziario deliberata dal Consiglio comunale nella seduta del 24 settembre 2011, ai sensi dell’articolo 244 del Decreto legislativo n. 267/2000 “ Testo unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti locali”;

    -tenuto conto che l’ammontare del dissesto si situa intorno ai nove milioni di euro e che i necessari riscontri non potranno modificare sostanzialmente l’entità del deficit pregresso cumulato in anni di disinvolta amministrazione che ha fagocitato un’intera annualità di bilancio senza copertura in entrata;

    -considerato che l’azione di quegli amministratori si ripercuote sui cittadini ignari e incolpevoli con l’aumento delle imposte e delle tariffe portate per legge al massimo livello a causa del dissesto, come evidenziato nell’Allegato esemplificativo alla presente mozione, e con l’impoverimento dei servizi essenziali, in particolare dei servizi scolastici e culturali e dei servizi sociali rivolti alle persone fragili;
    CHIEDE

    -un intervento finanziario dello Stato per azzerare o ridurre il debito pregresso, così come è avvenuto per altri Comuni italiani e per imprese private in difficoltà economiche, anche con l’impiego del patrimonio pubblico esistente nella disponibilità dell’Amministrazione comunale, in modo da non far pesare sui cittadini le conseguenze del dissesto per i prossimi 5 anni. E non solo.
    BRUNELLA ALCHERIGI

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare