Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Basanieri Francesca

    Gent.mi Cardone e Nocentini, accolgo con favore il vostro comunicato perché anche nella diversità di vedute ha dei toni costruttivi e positivi e si riconosce il lavoro che stiamo facendo, seppur solo in alcuni settori. Chi mi conosce sa che non sono certo arrogante e questo si può dire non solo di me ma anche di tutta la mia Amministrazione (Giunta e Consiglieri) e dei vertici del PD locale. Prendo atto con piacere che Rifondazione aveva, e spero abbia ancora, volontà di vedere in me un’interlocutrice per tutti quei valori e quelle tradizioni della sinistra cortonese ma vi garantisco che su tutti i commenti e comunicati di Rifondazione fatti fino ad oggi questa volontà di dialogo (o almeno di interlocuzione) non si coglieva, anzi, si percepiva l’esatto opposto. I toni degli ultimi miei interventi sono in risposta all’ennesimo commento fatto solo di parole pesanti e di, sempre presenti, richieste di dimissioni. In questo anno e mezzo abbiamo fatto molte cose che io ritengo di sinistra, sulle scuole (edilizia scolastica – tema di questi giorni – ma anche numerosi progetti di inclusione e la novità delle tariffe in favore delle fasce più deboli) e non solo sulle scuole che credo abbiano trovato il favore anche degli elettori di Rifondazione. In merito ai risultati delle amministrative ricordo che tutti, Rifondazione compresa, davano per scontato il ballottaggio e invece abbiamo vinto al primo turno in un contesto in cui c’erano tanti candidati contro il PD, nella coalizione non avevamo né voi nè i socialisti (come invece era accaduto l’altra volta) ed erano presenti nuovi soggetti politici. Alle regionali del maggio scorso il PD a Cortona ha preso il 47,92% (quasi due punti in più rispetto al risultato regionale che si è attestato sul 46,33%) e ha racimolato quasi 5 punti in più rispetto alle regionali precedenti (43,2%). E questo lo considero un riconoscimento anche del lavoro di questa amministrazione. Sì Toscana invece a Cortona ha preso il 3,86% a fronte di un 6,26% toscano. Forse non tutti i vostri elettori hanno condiviso l’atteggiamento di netta contrapposizione al PD locale. Ma la mia ovviamente è solo un’ipotesi.

  • cardone angelo

    Gent.le Sindaco, il senso del nostro intervento è, ci pare, molto chiaro e non soggetto ad interpretazioni.
    siamo convinti che la “mutazione genetica” di cui abbiamo parlato riguardi il PD nazionale e locale ed anche quei militanti(come Francesca Basanieri)che ritenevamo interlocutori(non sappiamo se per convinzione,per tutelare il proprio ruolo o per adesione inconsapevole al “renzipensiero”.
    Speriamo di essere smentiti dagli eventi!
    Angelo Maria Cardone e Ida Nocentini

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare