Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

5 Commenti

  1. 1

    inserisci il tuo nome e cognome...Maurizio Gori

    Caro Lupetti, ho 71 anni e non mi vergogno di dire che sono uno di quei tanti che, pur senza tante convinzioni, portarono Berlusconi al Governo. Me ne sono pentito ma mi concedo l’attenuante che in quel momento purtroppo di meglio non cera.
    Oggi la situazione è palesemente peggiorata e come la maggior parte degli italiani sono nella sfiducia più totale verso tutto il mondo della politica.
    Ho seguito abbastanza la campagna di Renzi per queste primarie e sono contento di avere ascoltato quelle critiche e quei progetti che normalmente si sentono solo uscire dalla bocca della gente comune e non da quella dei politici. Per questo io domenica gli ho dato la mia preferenza ma vorrei che si prendesse nota di una cosa: quei 2 euro mi sono costati tantissimo.
    Per me dare il mio voto al vecchio partito comunista è stato un po’ il salto da una sponda all’altra con in mezzo un burrone ma ho creduto e condiviso le parole di Renzi e quindi l’ho fatto con convinzione. Quello che invece mi ha lasciato estremamente dubbioso è stato il fatto, che il partito così detto DEMOCRATICO ha preteso da chi voleva esprimere la propria idea una TANGENTE.
    Tu, attingendo non so da quali fonti ed ignorando che a monte esiste già un finanziamento ai partiti, hai cercato di dare una giustificazione ed una collocazione a quei 4 milioni di euro malamente estortici. Ma che giustificazioni trovi a difesa della democrazia calpestata dal partito autodefinitosi DEMOCRATICO.
    Far pagare la possibilità di esprimere il proprio pensiero è una cosa indegna sempre e comunque ma specialmente adesso se si considerano le condizioni economiche di tante famiglie.
    Il mio risentimento nasce non solo da un concetto ideale di DEMOCRAZIA ma anche da un esempio molto vicino a me, che riguarda un cassaintegrato con 800 euro al mese e un affitto mensile di 500 euro che ho saputo NON ha potuto, né lui né sua moglie, esprimere il proprio pensiero considerando che in quella famiglia 4 euro sono il budget per il pane di una settimana.
    All’attuale premier del partito Bersani e a tutti i suoi consiglieri rivolgo il mio invito: VERGOGNATEVI !!!!!!

    Maurizio Gori

    Reply
  2. 2
    Michele Lupetti

    Michele Lupetti

    La fonte che lei mette in dubbio sono giornali, siti e comunicazioni ufficiali in cui, ovunque, è scritto quello che ho riportato nell’articolo. Sono inoltre a conoscenza dell’esistenza del finanziamento pubblico ai partiti. Ergo: le accuse che mi rivolge sono infondate. Per il resto non so che dirle, visto anche che non ho partecipato alle primarie

    Reply
  3. 3

    Maurizio Gori

    Caro Lupetti, ho letto la tua replica alla mia presa di posizione contro la tangente di 2 euro pretesa dal PD per votare.
    Vedo che non hai colto, penso volutamente, lo spirito della mia lettera con cui non volevo assolutamente mettere in dubbio le fonti da cui attingi la destinazione dei 6 milioni di euro incassati domenica scorsa nè che tu sapessi che esiste un finanziamento ai partiti. Ma è proprio sul finanziamento ai partiti che volevo arrivare.
    Possiamo ancora ignorare che la volontà di abrogare il finanziamento pubblico, espressa al 90% dal cosidetto popolo sovrano, è stata ANTIDEMOCRATICAMENTE ignorata e in maniera fraudolenta fu ribattezzata chiamandola Rimborso ai Partiti.
    Ed allora se già paghiamo, e molto abbondantemente, le spese di questi partiti che scopo hanno quei fottutissimi 2 euro?
    Il clou della questione era ed è quello di stabilire se si può considerare DEMOCRAZIA il poter esprimere il proprio voto solo a pagamento. Ed ancor più aggiungo: Tale posizione è accettabile da quel Partito che si autodichiara e si nomina DEMOCRATICO ???
    Maurizio Gori

    Reply
  4. 4
    Michele Lupetti

    Michele Lupetti

    Sul finanziamento ai partiti e sull’esito non rispettato del (anzi, dei) referendum sono d’accordo, è lampante il non rispetto della volontà popolare. Per il resto che le devo dire, io alle primarie del centrosinistra non ho partecipato, ma non certo per i 2 euro; vada a votare anche alle primarie del PdL e veda se lì costano meno. Una soluzione potrebbe essere istituzionalizzare le primarie, ma a quel punto costerebbero allo Stato…

    Reply
  5. 5

    Fabio Bray

    Gentile Sig. Gori,

    la sua analisi è acuta, sagace,non la conosco personalmente, tuttavia, quanto argomentato non fa una grinza. Anch’io conosco persone, non solo cassa integrate, ma in cerca d’occupazione
    ( non è elegante, dire disoccupate…anche se la drammatica sostanza non muta ) i 4 euro rappresentano una somma ingente in questo frangente storico, quindi, non hanno votato! Conosco, altri Signori di Destra che hanno votato per Renzi,
    ( giustificandosi plausibilmente con affermazioni analoghe alle sue) o come ha sempre insegnato uno dei Maestri del giornalismo per altre circostanze storiche, ” Turandosi” il naso…Cf I. Montanelli. In un altro giornale on line, ( di Arezzo) un lettore, – simpaticissimo – rispondendo al comunicato stampa del PD inerente il capitale incassato e l’onerose spese sostenute per timbri, ( che si raddoppiavano sempre per i timbri causate dal ballottaggio) carta
    ” tonnellate ed affitti…ai circoli? ” ridicolizzava, ma proprio alla grande, schernendo e metaforicamente sbeffeggiando il partito Democratico…Un’altra grande lezione di politica! Io, nel mio servizio di domenica: ” L’obolo di due euro alle primarie del PD” lamentavo il fatto che difficilmente (non) sarebbero seguite ricevute di spese effettive sostenute, come correttezza vuole, ma solo parole fumose come se si volesse scalare una parete di vetro…bagnato con schiuma da barba!Nonostante l’abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti e la sempre viva legge rimborso elettorale..Ancora una volta si è persa un’occasione ” macroscopica” di miglioramento, serietà e credibilità da parte dei partiti. Io, non ho votato…
    Complimenti!

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare