Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Andrea Mazzeo

    Confidando nell’atteggiamento costruttivo di ciascuno, ognuno con i propri ruoli, credo sia doveroso che, ancora una volta, vengano fatte delle precisazioni. La chiarezza, almeno per quanto riguarda me stesso e tutti gli iscritti a Rifondazione comunista, è stata rigorosa al punto che solo dei disonesti possono accusarci del contrario. Oltre al metodo seguito di comunicazione e dialogo (penso all’assemblea pubblica organizzata nel Novembre scorso a Santa Caterina tanto per fare un esempio)su cui non accetto gli aloni d’ombra che già si pensa di continuare a tenere sopra il PRC, vorrei soffermarmi di nuovo nel merito di ciò che il consiglio comunale ha deliberato. Innanzitutto partiamo dalla consapevolezza che NESSUN consigliere ha sostenuto la variante (sorridendo posso dire che è stata respinta all’UNANIMITA’). Se c’è qualcuno che è veramente convinto che la variante era fattibile non si capisce il motivo in base al quale nessun consigliere ha votato a favore. I “problemi” sollevati dalle osservazioni, in particolare di Regione e Provincia, sono assolutamente fondati ed è per questo che la variante era da bocciare. Non c’è solo il vincolo paesaggistico. Manca la totale contiguità con centri aziendali esistenti che viene falsamente sbandierata ed oltre alle valutazioni di tipo paesaggistico non mancano nemmeno quelle legate alla problematicità dal punto di vista tecnico del sito. Qui è illuminante l’osservazione della Provincia ed in maggior misura la relazione istruttoria della Provincia stessa che evidenzia come quel posto rientra tra le “aree potenzialmente soggette ad esondazioni” in un contesto di pericolosità geomorfologica ed idraulica. Per il resto il progetto in sé può essere positivo, ma in consiglio comunale si è chiamati ad esprimersi sulle varianti e non sui progetti. Visto che sono 10 mesi che abbiamo come PRC un atteggiamento costruttivo proseguiamo per questa strada cercando di ragionare tutti assieme su dove e come vogliamo investire nel nostro territorio sperando che, una volta tanto, il nostro appello non cada nel vuoto. Rifondazione comunista non si tira indietro al confronto con tutti.
    Un caro saluto

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare