Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Domenico Nucci

    In Italia ci sono troppe forze di Polizia con competenze identiche o analoghe che hanno causato molte incomprensioni e sopratutto troppa spesa per lo Stato.
    E’ imperativo accorpare la Forestale e anche altre forze di Polizia.
    Se la Forestale viene accorpata all’Arma dei Carabinieri sarà quindi un bene per tutti perché i Carabinieri sono una garanzia per tutti.

  • Giancarlo Bellincampi

    Ho anch’io sulla questione le stesse perplessità di Michele, anche se c’è da riconoscere che in nessun paese europeo si vedono girare tante diverse “divise”. Qui a Cortona ogni divisa fa bene il suo lavoro in buona sintonia con la popolazione e mi rivolgo con fiducia ad ognuna di loro. Non sono certo che la strada migliore per tagliare la spesa pubblica sia l’accorpamento della forestale con i carabinieri, anzi! Piuttosto taglierei qualche mano della “politica” troppo adunca e rapace sull’apparato amministrativo a mero fine elettorale, ma le leggi le scrive quella stessa mano, quindi….. finché noi cittadini non troveremo il modo di bloccarla seguendola un po’ più da vicino dovremo discutere di provvedimenti marginali ed ininfluenti rispetto al vero problema del controllo democratico dell’apparato statale.
    In particolare sono riuscito a stimare la forestale anche quando, e magari proprio per questo, alcuni anni fa, mi bloccò un piccolo abuso edile che, come tutti gli “onesti” cittadini, stavo facendo sul mio terreno e saluto cordialmente ogni volta che lo incontro l’indossatore di quella divisa.

  • Domenico Nucci

    Poi il Presidente dal Consiglio, tutte chiacchiere e distintivo, non è capace di fare niente e tutto rimarrà immobile.
    Però ci dirà che l’Italia riparte, che qui è pieno di gufi e che bisogna fare le riforme.
    E tutti i boccaloni lo rivotano nonostante si trovino alla fame.

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare