Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • ivo fabrizi

    caro michele condivido in pieno ciò che dici speriamo che il prossimo anno la gente di cortona si svegli…….. non per dire male ma dopo 60 anni, dei soliti noti ,c’è bisogno di aria nuova….

  • Guido Guerrieri

    Che le primarie si debbano fare per forza è tutto da dimostrare. Le primarie sono un disastro, politicamente parlando.
    Le primarie sono un’operazione di cecità politica (dietro alla quale a livello oggi Bersani copre il suo fallimento).
    I partiti politici che si candidano a governare dovrebbero avere un ruolo di traino sulla società; con le primarie, e a livello nazionale si è visto bene, il PD si è rimesso al suo elettorato duro e puro, decidendo quindi di andare dietro a una porzione della società anziché avanti, al traino della società tutta, facendo proposte coraggiose.
    Al limite se proprio devono esser fatte (per mobilitare l’elettorato) le facessero tarocche.
    Ma le scelte, quelle no, quelle per piacere le facciano i leader, e le facciano coraggiose, che di seguito ne otterrebbero. Sennò a che servono i leader?
    P.S. Aggiungo, a livello nazionale Bersani non ha avuto coraggio, ha avuto quindi il risultato che si meritava.

  • Giancarlo Bellincampi…

    I sitemi autoreferenziali prima o poi implodono……

  • Doriano Simeoni

    Questa volta a Cortona non ci sarà nulla di scontato, non tanto perchè il centrodestra possa trovare il candidato giusto e l’alleanza giusta per vincere, quanto per la consistenza elettorale del M5S che avrà un peso determinante sul piano politico oltre che elettorale.
    Anche SEL a Cortona ha fatto il donatore di sangue nei confronti di una amministrazione che fa poco o nulla per la tutela del territorio, per la raccolta differenziata, per le energie alternative e che approva progetti di centrali a biogas. Non penso che si possa comprare il M5S con qualche poltrona e penso sia giusto e giunto il momento di votare le singole questioni, anche perchè uno del PD ebbe a dire che i programmi sono carta straccia e ne abbiamo avuto la riprova in questa legislatura, nonostante SEL a tutte le riunioni di maggioranza abbia detto che così non va. Il nostro parere conta poco o nulla, ma quello degli elettori si e allora dico sul voto a M5S che “tutto il male non viene per nuocere”, anche se distinguerei il voto M5S dal “grillismo”.

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare