Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Domenico Nucci

    Lupetti, il periodo 1943/1945 italiano viene trattato abbondantemente nelle scuole te lo assicuro.
    Magari io lo integrerei con qualche brano del libro di Pansa, il sangue dei vinti.

  • Elisabetta Biancamini

    Ancora “Il sangue dei vinti”…Signor Nucci l’argomento venne trattato distesamente qualche tempo fa, e con serietà democratica. Visto che a Lei piace tanto citare un solo libro in materia, immagino che abbia letto senz’altro il bel libro di Claudio Pavone, uno storico (non un giornalista, a ognuno il suo mestiere, e credo sia evidente che uno storico inquadri in modo compiuto la realtà del momento passato, in tutti i suoi aspetti)
    Il libro, in due volumi (lo so, richiede un certo sforzo) si intitola “Una Guerra Civile. Saggio sulla moralità della Resistenza” con la Erre maiuscola di un momento della nostra storia, riconosciuto e rispettato da inglesi (vedi il discorso dell’addetto militare britannico, non un bolscevico) americani e finanche tedeschi, pensi un po’!Vedrà, non si tacciono aspetti oscuri, ma vengono spiegati alla luce della serietà storica, non di una superficiale visione della realtà, consultando archivi, ascoltando le esperienze di chi c’era davvero. Buona lettura

  • Domenico Nucci

    …non l’ho letto e non ci penso neanche a leggerlo!

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare