Informazioni sull’autore

Articoli correlati

  • Giancarlo Bellincampi

    Sembra quasi uno scherzo leggere che un patrimonio storico e culturale di questo livello possa correre il rischio di deterioramento anche grave! io non so e non sono tenuto a sapere quale ufficio pubblico abbia l’onere della manutenzione, ma so che è sacrosanto attendersi dall’amministrazione comunale, in rappresentanza dei cittadini di Cortona e del mondo, che trovi una soluzione rapida ed efficace, ed è nella mia amministrazione che confido perché trovi al più presto una soluzione definitiva.

  • Simeoni Doriano

    Gli ultimi interventi sulle porte e sulle mura risalgono al 1990/91 quando ero assessore all’edilizia e urbanistica, su Porta Montanina e sulla Porta di via Roma fatti in economia con gli operai del comune e successivamente sulla Porta Bifora con un finanziamento pubblico. Mi è stato riferito da un architetto che l’intervento sulle mura, per la loro ripulitura, risulta essere ora parecchio delicato, in quanto le radici delle edere si sono insinuate fra i sassi delle mura, quindi necessitano di un intervento costoso e complicato. I tratti che riguardano il recupero delle mura sono diverse centinaia di metri e in qualche tratto vi è anche una situazione di pericolo di crolli. Per ovviare a questo tipo di abbandono diversi anni fa proposi in una riunione di maggioranza e quindi rivolta all’amministrazione comunale, di fare lavori sulle mura per 50 metri all’anno, con un costo sopportabile per le casse comunali. Oggi il lavoro sarebbe stato compiuto e invece adesso ci vogliono centinaia di migliaia di euro con costi maggiori per la ripulitura e messa in sicurezza delle mura etrusche e medievali. Un aiuto potrebbe venire dal FAI o da qualche mecenate, oltre che dai fondi pubblici, ammesso che vi sia il progetto per il loro restauro.
    Doriano Simeoni

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare