Informazioni sull’autore

Redazione

Redazione

Al servizio di voi lettori, al servizio della Valdichiana, del suo territorio, delle sue energie. Non esitate a contattarci, segnalando notizie, eventi e quant'altro.

Articoli correlati

  • Stefano Bertini

    Osannato fino all’altro ieri, adesso rischia l’ergastolo a causa di una gelosia che l’ha portato a commettere un crimine orrendo; in più, qualcuno mi corregga se sbaglio, sono state trovate anche delle sostanze dopanti come ciliegina sulla torta. E ci si pone anche la domanda se è il caso di ritirargli il premio Fair Play?

  • Stefano Milighetti

    Concordo con Stefano Bertini!!!

  • Marco Mariottoni

    Come al solito c’è chi ha già fatto il processo e sa dire addirittura le motivazioni di un delitto avvenuto in Sudafrica, a migliaia di km di distanza!

    Aspettate che finisca il processo no? Intanto lancio una chicca a tutti i giustizieri di Pistorius, proprio oggi è venuto fuori che il detective che accusa l’atleta è accusato di ben sette tentativi di omicidio. I giornali dicono anche che Pistorius dorma sul pavimento perché la sua cella è senza letto, poi ci si lamenta delle nostre carceri.

    Per carità nessuno lo vuole difendere, se giudicato colpevole a tutti gli effetti merita il carcere a vita ma evitiamo di fare i giustizialisti. Basta aspettare poco, impossibile che la giustizia sudafricana sia lenta come la nostra.

  • Marco Mariottoni

    “I magistrati sudafricani intanto hanno anche ammesso di non avere più la certezza che sia testosterone la sostanza rinvenuta nell’abitazione di Oscar Pistorius.”

    Un altro duro colpo per i giustizialisti. Ve lo ripeto, aspettate che il processo sia finito prima di sparare sentenze o giudizi. La presunzione d’innocenza non esiste più?

  • Stefano Bertini

    Non è questione di essere giustizialisti, Sig. Mariottoni. Le prime notizie che venivano dal Sud Africa dicevano che Pistorius era una persona violenta e gelosa ed i vicini, la sera stessa in cui la ragazza è stata uccisa, avevano sentito un forte litigio, pare l’ennesimo. E comunque, per sparare al buio, ha avuto anche una bella mira. Una domanda: in casa sono state trovate impronte di altre persone, oltre a quelle di Pistorius e della fidanzata? Questa è una domanda che faccio senza alcuna polemica.
    Cordiali saluti.

  • Marco Mariottoni

    Molto probabilmente è colpevole ma la prego di non dare troppo peso alle notizie riportate dai giornali. Infatti la vicenda degli spari sembra (il condizionale in questi casi è d’obbligo) che sia andata diversamente.

    Aspettiamo la fine del processo e speriamo che non venga “inquinato” dalla scelleratezza (o stupidità) del principale accusatore di Pistorius. Sarebbe assurdo se si ripetesse un altro caso O. J. Simpson, dove la credibilità del detective che lo accusava fu demolita dalla difesa del molto probabile assassino e che quindi la scampò.

    Senza rancore, ho solo espresso una mia opinione ed è bello discutere con persone che la vedono diversamente. A presto.

  • Stefano Bertini

    Per me è un piacere confrontarmi con persone che la pensano diversamente. E poi insomma, se poi tutti la pensassimo allo stesso modo, non ci sarebbe nemmeno dibattito.
    Purtroppo ci sono stati tanti casi di omicidi in cui quello che credevo essere il colpevole è poi risultato innocente, e credo che se dovessi mettermi ad elencare tutti questi casi, non finiremmo più. O.J. Simpson, come dice lei, è uno di questi casi. Come si dice sempre, speriamo che la giustizia faccia il suo GIUSTO corso.
    Saluti.

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare