Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Andrea Butini

    Attendevamo di ricevere la nota protocollata anche in Pro Loco prima di rispondere, tuttavia ancora ad oggi risulta non pervenuta. Non informare direttamente “il garante” della manifestazione su una decisione così estrema denota che, ancora una volta, la correttezza del Rione di Porta Romana quando il tema è la Gara Musici e Sbandieratori lascia molto a desiderare.
    Rispondiamo quindi per quanto apprendiamo dalla stampa locale.
    Le modifiche del regolamento sulle quali i rioni dovrebbero accordarsi si dovrebbero basare sull’esperienza dell’anno passato. Se durante lo svolgimento di una gara venissero evidenziate lacune, i rioni e la Pro Loco avrebbero tempo fino al 31 dicembre dell’anno in corso per applicare correzioni ed introdurre nuovi articoli nel regolamento della gara futura. Questo per permettere una certa continuità, consentire una crescita dell’evento, dare lustro alla manifestazione e consentire al pubblico un migliore comprensione della competizione. Tentare di stravolgere il regolamento senza peraltro che gli altri rioni siano concordi, va in una direzione completamente opposta.
    I rappresentanti di Porta Romana esprimono difficoltà nel mettere d’accordo tutti. Ma chi deve mettere d’accordo tutti? Non certo il Rione di Porta Romana, che più volte si è vantato di intransigenza e che più volte ha utilizzando lo spettro dell’astenzione per tentare di ottenere ciò che voleva.
    Per la parte strettamente tecnica: “la minoranza vince”, “penalizzano i perfetti .. favoriscono chi sbaglia”, sono slogan, senza senso, che solo chi non conosce il regolamento o la matematica può pensare di scrivere.
    Il regolamento attuale parla chiaro:
    “La competizione vede come partecipanti i componenti, musici e sbandieratori dei tre Rioni Castiglionesi: Rione Cassero (bianco celeste) – Porta Fiorentina (arancio verde) – Porta Romana (giallo rosso) che si impegnano in questa manifestazione allo scopo di promuovere e valorizzare il nome della Città di Castiglion Fiorentino e il Palio dei Rioni.
    Lo sfidarsi in una sana competizione servirà a migliorare la qualità dei gruppi, la spettacolarità degli esercizi proposti e aiuterà le nuove generazioni ad avvicinarsi alle realtà Rionali.”
    Questo è motivo per cui facciamo la Gara. Questo è perchè la gara di Castiglioni è di Castiglioni e non è la gara FISB o LIS. Ovviamente non stiamo organizzando le Olimpiadi quindi il motto decoubertiniano perde senso in una gara tra Rioni. L’importante è vincere, tutti ne convengono. Tuttavia bisognerebbe spiegare al consiglio del Rione di Porta Romana che senza partecipare hanno già precluso la possibilità di vincere ai propri ragazzi che hanno già provato da mesi. E quindi hanno già perso.
    La Pro Loco è comunque sempre a disposizione se il Rione voglia rivedere la propria posizione compatibilmente con i tempi tecnici di organizzazione della gara (comunicazione nomi atleti per attivare l’assicurazione entro giovedì p.v.)

    La Pro Loco
    Castiglion Fiorentino

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare