Informazioni sull’autore

Articoli correlati

  • Alessandro Ferri

    E se fosse scelta per la prima volta una Presidentessa? Ci sono sicuramente dei nomi validi anche nell’altra metà del cielo. Daremmo un segnale simbolico oggi più che mai necessario. A me ad esempio non dispiace la candidatura della Bonino, purché non risulti divisiva (ma fino a un certo punto, perché persino Monti fece il suo nome, anche se forse solo per bruciarlo).

  • daniele monacchini

    Caro Donato
    Stai mettendo su una melina, evitando di affermare che il dato fondamentale delle elezioni politiche e delle primarie, alle quali ho partecipato al primo turno, e’ il rinnovamento del sistema politico italiano, che non è solo il “tutti a casa”. Il nodo e’ questo. Bisogna avere il coraggio di scrivere questo. Non servono le liste di proscrizione, ma dobbiamo fare autocritica e ammettere le nostre responsabilità. Invece di pensare di comprare due o tre senatori del M5S, che saranno espulsi e non annuseranno più il fumo di satana degli scranni parlamentari come favia. Perché non ci impegniamo per rinnovare la politica locale, dicendo ad esempio che quelli, che hanno fatto due mandati, devono passare la mano (mi ci metto anch’io)?

  • Donato Apollonio

    Caro Daniele,
    tre minuti prima che tu scrivessi questo commento ho risposto ad un commento di Michele all’articolo sulla strategia di Grillo. Come vedi l’autocritica l’ho fatta.
    Grande Alessandro,
    sono pienamente d’accordo con te. una donna sarebbe ancora meglio. le donne secondo me sono più genuine e meno inclini all’intrallazzo 🙂
    Ma la Bonino ce la vedo più come Presidente della Repubblica e non del Consiglio.

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare