Informazioni sull’autore

Michele Lupetti

Michele Lupetti

Colui che nel lontano 2006 ideò tutto questo. Beatlesiano da sempre (corrente-Paul Mc Cartney) coltiva strane passioni cinematografiche e musicali mescolando Hitchcock con La Corazzata Potemkin, Nadav Guedj con i Kraftwerk. I suoi veri eroi, però, sono Franco Gasparri, Tomas Milian, Maurizio Merli, Umberto Lenzi... volti di un'epoca in cui sarebbe stato decisamente più di moda: gli anni '70

Articoli correlati

  • Mazzoli Giuseppe

    oltre ad essere una legge antidemocratica e io definirei anche autoritaria , a Cast. fno le elezioni sono state vinte con il 22,60% dei voti di chi ha votato, ma in realtà con il 14% degli aventi diritto al voto. Con 1440 voti 11 consiglieri con 613 voti il PCL nemmeno uno se questa è democrazia rappresentativa? il vero sistema democratico è il proporzionale puro l’unico che garantisce pari dignità

  • Santino Gallorini

    Perfetto!
    Basterebbe stabilire che sotto una significativa percentuale (30? – 40?) si va al ballottaggio tra i primi due. Altrimenti, il 22% si ritrova 11 rappresentanti in comune e il 78% solo 5, che poi, come a Castiglioni, provengono da tre forze politiche, mentre le altre due, che insieme hanno quasi gli stessi voti del vincitore, non sono rappresentate.

  • Stefano Cappioli

    Quello che sostiene Giuseppe Mazzoli è corretto sotto ogni punto di vista. Purtroppo l’attuale legge elettorale, che fino ad oggi poteva andare bene, ha trovato proprio in Castiglion Fiorentino il suo difetto. Forse il metodo perfetto non esiste, ma il proporzionale tra le forze d’opposizione (magari non al 50% ma con un 60/40 a favore della maggioranza), garantisce sia governabilità per la maggioranza, sia rappresentatività per le opposizioni. Comunque è stato deleterio anche il taglio dei consiglieri che di democratico non ha niente e di risparmio a portato ben poco.

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare