Informazioni sull’autore

L'Inflessibile Lupo

L'Inflessibile Lupo

Secondo alcuni sarebbe colpa del segno zodiacale (i Gemelli), per altri è solo l'invecchiamento: fatto sta che esercitare il diritto di critica a volte per il nostro Lupetti è un dovere. Con questa identità parallela eccolo intento, nel corso del suo viaggio col quale vuole costruirsi un sapere enciclopedico, in invettive di stampo scanziano-fofiano: demolizioni incontrollate di grandi miti di ieri e soprattutto oggi, all'insegna della polemica fine a sè stessa, di un presunto odio a metà fra il Morgan dei Bluvertigo e Cecco Angiolieri, che più che altro è voglia di esercitare l'ironia. Perchè scrivere è bello, e scrivere contro qualcuno, specialmente quando questi è idolatrato dai più, è ancora più bello.

Articoli correlati

  • Donato Apollonio

    e invece l’On. Marco Donati sulla sua pagina facebook il 22 novembre scrive “Donati (PD): Bene Governo su Banche e provvedimento anti bail-in
    La notizia che il Consiglio dei Ministri straordinario, convocato a Roma questo pomeriggio, ha deliberato una serie di misure che consentiranno a una parte del sistema bancario italiano di evitare il bail-in è di grande importanza
    Il provvedimento, che consente temporaneamente di trovare una soluzione anche alla travagliate vicende di Banca Etruria, rappresenta un segnale positivo per il territorio e in particolare per il personale, i correntisti e la clientela degli istituti di credito tra i quali quello aretino”

  • Donato Apollonio

    e anche la Senatrice Mattesini sempre il 22 novembre scrive: “BANCA ETRURIA: OTTIME NOTIZIE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI DI OGGI POMERIGGIO.
    Il Governo, riunito oggi pomeriggio, ha approvato il decreto disegnato da Bankitalia ed il Ministero dell’Economia, per salvare 4 Banche italiane in difficoltà: Banca Marche, Cassa di Ferrara, Carichieti e Banca dell’Etruria.
    Sarà utilizzato un Fondo di risoluzione con um impegno valutato dalla UE per 3,4 miliardi, onere che sarà a carico del sistema bancario.
    Nessun ricorso, garantice il governo, a soldi pubblici od azioni, obbligazioni o depositi.
    Il provvedimento consente di dare continuità all’attività creditizia, ed ai rapporti di lavoro, tutelando pienamente i correntisti.
    Il decreto infatti è arrivato in tempo per evitare il cosiddetto meccanismo del “bail-in” che, dal 1 gennaio 2016, avrebbe addossato a risparmiatori e depositanti il crac bancario e l’omessa vigilanza banca centrale.”

  • Donato Apollonio

    e tra l’altro vedo che Donella risponde alle osservazioni dei lettori. E quindi a me pare che questo “nascondismo” non abbia contagiato i nostri rappresentanti del PD in Parlamento. E questa è una bella cosa soprattutto in un contesto in cui dilaga l’antipolitica e il populismo

  • Michele Lupetti

    A mio avviso un conto è un post del 22 Novembre e un conto è commentare e metterci la faccia dopo, sulla scorta del dibattito sviluppatosi sui media locali, che è di alcuni giorni successivo ossia quando sono emersi elementi (es: il danno ai piccoli risparmiatori) che evidentemente erano sfuggiti all’esame dei due parlamentari.
    A onor del vero vanno comunque dette due cose: la prima che il silenzio generale è terminato, ma successivamente a questo articolo (quindi non si può imputare nulla all’articolo stesso), la seconda che i nostri parlamentari che non sono certo le uniche vittime del ‘nascondismo’ che ha colpito un po’ tutti, compresi gli antipolitici, i diversamente politici, ultras vari, claques, cavalieri serventi ecc ecc

  • Donato Apollonio

    Vedi il bicchiere mezzo vuoto. Parlando in generale, c’è da dire che oggettivamente i politici su facebook sono sempre più spesso bersaglio di bande organizzate di troll che inondano il post del malcapitato con commenti pieni di offese, provocazioni, falsità rendendo di fatto impossibile certe volte intavolare un dialogo costruttivo. Spesso queste bande prima di colpire si organizzano in chat private e lavorano in modo coordinato rafforzando i commenti precedenti scritti dagli altri componenti con l’intenzione di dare l’idea che la loro opinione sia largamente condivisa quando in realtà è espressione di una piccola minoranza. Non è raro che queste bande siano composte da fanatici semianalfabeti che si documentano su wikipedia e pensano di essere esperti di tutto. Il fenomeno è più marcato in Italia dove esiste una percentuale record di analfabetismo funzionale (47%) che agevola comportamenti del genere che alla fine distorcono la verità e alimentano il traffico di bufale. Non a caso la famosa e inflazionatissima citazione di Umberto Eco è diventata virale proprio perché racchiude in poche parole il nocciolo della questione “I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. E’ l’invasione degli imbecilli”

  • Domenico Nucci

    Meno male che Donella, “nostro rappresentante del PD i Parlamento”, ha rotto il silenzio e risponde diligentemente alle osservazioni dei lettori.
    Quasi tutti analfabeti, rozzi e ingrati.
    Ma come si permettono di contestare e contraddire la Donella.
    Cose da pazzi.
    E pensare che con i suoi interventi la Donella fa tanto del bene a chi ha perso soldi.
    Irriconoscenti che non siete altro!

  • Giancarlo Bellincampi

    Sono dello stesso parere di Eco e Apollonio, non sono un tifoso del governo Renzi, ma credo che meglio di così non si poteva fare per risolvere l’emergenza; mi aspetto però che si prosegua con determinazione nella riorganizzazione del sistema delle piccole banche locali, in modo che possa divenire più efficace il sistema di controllo già previsto e attivo sul mercato del credito e si riduca sostanzialmente il peso dei piccoli potentati locali, politici e clientelari, contrari soprattutto alla funzione di sviluppo propria della finanza bancaria, per agevolare la crescita delle economie locali

© 2017 Valdichianaoggi.it. Tutti i diritti riservati. | Credits Appare